Il Design Hotel ImperialArt a Merano: realizzato con arte

Gli artisti dietro alle camere d’arte

Al Design Hotel ImperialArt a Merano ogni camera è stata realizzata in modo personalizzato da tre artisti altoatesini, noti a livello nazionale e internazionale. Tutti gli artisti hanno avuto libertà di creare le camere secondo le proprie idee. Hanno dato libero sfogo alla fantasia e selezionato i materiali, i colori e gli stili con grande accuratezza. Da questo progetto straordinario, che consisteva nel portare un design ricco di stile nell'Hotel ImperialArt, sono nate delle camere d'arte assolutamente uniche nel loro genere che non avrebbero potuto essere più diverse e allo stesso tempo armoniche.

Gli artisti che hanno realizzato il Design Hotel ImperialArt

Ulrich Egger

Nato e cresciuto nel 1959 a San Valentino alla Muta in Val Venosta, Egger ha studiato scultura all'Accademia delle Arti di Firenze. Il rapporto tra architettura e arte lo ha sempre interessato in modo particolare, ha realizzato vari mobili, si è dedicato alla scultura e alla fotografia architettonica. Insieme a diversi architetti Ulrich Egger ha già eseguito numerosi progetti di "Arte nelle costruzioni" e le sue creazioni artistiche si dedicano a temi come i cambiamenti del mondo industriale, in continua mutazione, costantemente distrutto dagli uomini e costruito di nuovo. In questo, l'arte funge da ricordo delle tracce della vita. Al Boutique & Design Hotel ha saputo tradurre le proprie idee con grande abilità.

Elisabeth Hölzl

Nata a Merano nel 1962, Elisabeth Hölzl ha studiato all'Accademia di Arte di Bologna, seguendo poi un corso di ceramica a Faenza e lavorando a New York e Havanna. Grazie alle sue numerose esposizioni in Italia e all'estero si è creata un nome a livello internazionale. È diventata nota soprattutto con la serie di fotografie sull'Hotel Bristol a Merano, un tempo un hotel molto elegante, di cui ha documentato il degrado per due anni e la cui storia si trova ora nel Boutique & Design Hotel ImperialArt. Nei suoi lavori attuali si confronta prevalentemente con il tema dello spazio e documenta e l'atmosfera degli ambienti più svariati.

Marcello Jori

Nato a Merano nel 1951 e oggi vive a Bologna. Lavora tra gli altri per brand di design come Alessi e Moroso. Negli anni '80 è stato co-fondatore del "Nuovo fumetto italiano" e ha pubblicato le sue opere nelle riviste di fumetti Linus, Frigidair e Fair. Marcello Jori si è dedicato specialmente all'arte fotografica, alla pittura e alla letteratura. I suoi lavori sono stati esposti anche alla Galleria Civica di Trento, al Museo d'Arte Moderna (GAM) di Bologna, al MARCO a Roma e alla Hayward Gallery a Londra. Per Moroso ha progettato il tavolo sovradimensionale Ali Baba che rispecchia il debole di Jori per il cristallo come componente più piccolo della vita.
Il cristallo gioca un ruolo centrale anche nelle sue opere al Boutique & Design Hotel ImperialArt.

Costruttore e architetto del Boutique & Design Hotel ImperialArt

Alfred Strohmer

Nato nel 1967 da una famiglia di albergatori di Merano, al termine della scuola ha iniziato a lavorare presso l'hotel dei genitori, l'Europa Splendid, che gestisce dal 1997. Oltre all'Hotel Europa Splendid, anche l'Hotel Aster e l'Hotel Westend sono di proprietà della famiglia Strohmer. Alfred Strohmer è inoltre presidente dell'Associazione Albergatori Alto Adige (HGV) e membro del consiglio; è inoltre vice-presidente di Hogast e membro del consiglio comunale di Merano, membro attivo dei volontari dei vigili del fuoco di Merano e del Service Club Kiwani di Merano. È stato il costruttore del Design Hotel ImperialArt.

Harald Stuppner

Insieme a Stefan Unterweger ha fondato nel 2000 lo studio di architettura Stuppner-Unterweger Architektur a Merano. Entrambi gli architetti si impegnano a realizzare il desiderio dei costruttori di un livello qualitativamente alto. Costruire viene inteso anche come un processo che deve soddisfare le esigenze della società da un punto di vista architettonico, tecnico, economico e ecologico.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK