Una giornata di puro relax alle terme di Merano

Come godersi la vacanza a Merano

Il giorno inizia con un dolce risveglio, con raggi di sole primaverili. Per colazione c’è un cremoso Cappuccino, buonissime brioche al cioccolato e una spremuta d’arancia fresca. Dopo questa carica d’energia siamo pronti per la nostro giornata di benessere alle famose terme di Merano. Il nostro SPA-Kit ci aspetta già pronto in camere, sono delle borse comodissime già preparate col’ accappatoio soffice, un asciugamano e delle ciabattine. Ritiriamo il nostro braccialetto d’ingresso al ricevimento dell’ImperialArt, per poter saltare la fila all’ingresso.

Ore 9.30: Entriamo nelle terme di Merano. Come primo impatto rimaniamo stupiti: è veramente un edificio bellissimo, con un design unico e molta cura nei dettagli. Le terme di Merano sono state progettate dal famoso architetto Matteo Thun.
Già negli spogliatoi si sente un’atmosfera molto particolare, siamo curiosi di cosa ci aspetta al interno e non vediamo l’ora di goderci questa giornata de Relax. Entriamo nell’area delle piscine.

Ore 10.00: Dopo la prima nuotata nella piscina col acqua salata siamo già d’accordo: le terme di Merano sono un posto speciale. In totale offrono 15 piscine durante tutto l’anno, durante l’estate offrono inoltre ancora 10 piscine esterne. Due delle piscine interne sono riempite con acqua termale, che contiene dell’radon. Esso ha un effetto positivo sulle ossa, la pelle e la muscolatura. L’acqua termale sorge alla fonte del Monte San Vigilio su un’altezza di 1400 metri sul livello del mare. Le piscine vicine sono tutte riempiti con acqua di temperature diverse, che permettono un cambio della temperatura rapido che influisce positivo il nostro ciclo cardiaco ed il nostro benessere. Dopo di aver provato tutte le piscine diverse ci serve una piccola pausa. Saliamo sul primo piano per scoprire le nuove aree di relax. Diversi spazi divisi in aree differenti con vari lettini, pouf e daybeds invitano a riposare e soffermarsi. La nostra zona preferita era la camera così nominata “Firepace” che invita a sognare vicino il camino aperto col fuoco che riscalda l’atmosfera. A fine Marzo aprirà anche il secondo piano, che offrirà ancora più spazio per rilassarsi. In ogni caso dobbiamo tornare a Merano, forse d’estate, per scoprire anche la parte esterna delle terme col Suo bellissimo parco termale.
Il parco termale è aperto da Maggio fino a Settembre e offre tranne le piscine un spazioso e curato prato per prendere il sole, leggere o giocare, un percorso Kneipp, una laghetto delle ninfee (quale è anche la casa le carinissime tartarughe delle terme) ed un altro bagno turco, costruito sotto una roccia.
Nuovo Highlight dal 2018: sul prato dietro il laghetto ci stanno alcune Relax-Lounges, che si possono prenotare con diversi pacchetti, per ancora più relax e comodità.

Ore 12.30 Pian piano si fa sentire la fame – e si parte per pranzare al bistro interno alle terme! Nel offerta troviamo diversi piatti leggeri per pranzo, piccoli spuntini, insalate, frutta e vari dolci. Si paga in modo molto semplice: basta avvicinare il braccialetto al sensore *beep* fatto. Tutte le consumazioni si pagano prima di uscire dalle terme alla cassa automatica. Così i soldi, la carta di credito e l’intero portafoglio possono rimanere rinchiuse nelle cassaforti e si può rilassare senza pensieri.

Ore 14.00 Nel pomeriggio abbiamo deciso di provare il reparto delle saune. Entriamo nel reparto e rimaniamo stupiti: la vasta scelta di saune rende difficile la decisione in quale entrare per prima. Ascoltiamo il flusso del Passirio nel bagno turco "Passerstein” ovvero “Roccia del Passirio” partecipiamo al “Aufguss” nella sauna finlandese e per rinfrescarci un pochino decidiamo di sederci nella camera di neve. Per concludere la nostra esperienza entriamo ancora nella sauna speciale altoatesina al fieno. Il fieno ha un profumo molto rilassante e revitalizzante. Diverse jacuzzi e piscine nella zona delle saune invitano ancora per un breve rinfrescamento. Ancora un piccolo sonnellino sugli sdrai morbidissimi sotto il cielo di stelle…

 

Ore 18.00 La nostra giornata di benessere è quasi terminata. L’ultima tappa ci porta ancora nel reparto dei trattamenti sul primo piano del centro benessere. Vogliamo ancora provare il trattamento “Bagno di Sissi nel siero di latte biologico per Due” per concludere nel migliore dei modi questa bellissima giornata. In mezzo alla camera luminosa ci aspetta una vasca da bagno storica, riempita con acqua calda e siero di latte. La vasca è lo stesso modello come quella, in quale l’imperatrice austriaca Sissi faceva i suoi bagni quando alloggiava nel Castel Trauttmansdorff, circa 150 anni fa. Ci godiamo ancora due bicchieri di bollicine altoatesine per brindare a questa giornata di puro relax e benessere alle Terme di Merano. Cin Cin e alla prossima!

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK