Escursioni a Merano e nei dintorni

Merano è il posto perfetto per ogni tipo di escursione.

  • Monte Ivigna: La montagna del Monte Ivigna (2.581 m s.l.m. - in tedesco Ifinger) è una vetta che s’innalza sopra i comuni di Scena ed Avelengo nei pressi di Merano.  È il nostro cosiddetto “monte di casa” dei due comuni, fa parte delle Alpi Sarentine. Formata prevalentemente da graniti e pietra arenaria rossa, la cima del monte è raggiungibile dalla Val Sarentino, da Falzeben, da Avelengo e da Scena. I sentieri sono divisi in gradi di diffoltà diversi offrendo a tutti la possibilità di un’escursione in cima.Il sentiero principale, da Avelengo vi porterà fino a pochi metri sotto la cima senza grandi difficoltá o tratti pericolosi. È da dire che gli ultimi 100 m di altitudine fino alla cima sono i più difficili e quindi consigliati solo ad esperti. Anche la salita da Scena è abbastanza difficile e scorre lungo l’esposta cresta a sud-ovest fino alla cima. Arrivati in cima al Monte Ivigna, il panorama Vi risarcisce di tutti gli sforzi e le fatiche: le Alpi dell’Oetztal, i monti del Gruppo di Tessa, la Alpi dello Zilllertal, le Alpi dello Stubai e le Dolomiti vi stupiranno.

  • Monte Cervina: La vetta del Monte Cervina s'innalza sopra Merano, affiancandosi alla cima del Monte Ivigna. Il percorso principale che porta in cima è abbastanza facile. Il via inizia alla stazione a monte Klammeben (1.980 m s.l.m.) della funivia da Saltusio vicino a Merano. In un quarto d’ora raggiungete il Rifugio P.ta Cervina, da dove il sentiero prosegue per la Malga Tallner. Da qui inizia il Sentiero Europeo E5. Raggiunti il Giogo Piatto (2.699 m s.l.m.) manca poco alla cima del Monte Cervina. Arrivando in cima, le Alpi dell’Oetztal, la Val Venosta, Merano, la Bassa Atesina ed anche le Dolomiti vi stupiranno.
  • Mutta: La cima Mutta (2.291 m s.l.m. - in tedesco. Mutspitze) è una nota e ben frequentata vetta che s’innalza imponentemente sopra la città di Merano. Anche se in tedesco la cima si chiama “Mut”, che vuol dire “coraggio”, non ci vuole tantissimo coraggio per salire in cima alla vetta. I sentieri che arrivano fino alla vetta non sono pericolosi, dunque anche escursionisti meno esperti possono raggiungere il "tetto" di Merano. Prendete la funivia Muta di Sopra da Tirolo e raggiungete la stazione a monte a 1.423 m di altitudine. Proseguite per il sentiero nr. 22 che porta al ristorante Mutkopf e continuate per il sentiero nr. 23 che vi porta in 3 ore ca. in vetta.

  • Cigot: A quasi 3.000 metri d’altezza, la cima del Monte Cigot appartiene al Gruppo di Tessa ed è una meta escursionistica molto conosciuta e frequentata. La parte sud del Cigot arriva fino a Parcines e Lagundo mentre la parte nord est porta ai famosi Laghi di Sopranes. Il punto di accesso per scalare il Monte Cigot è il ristorante Birkenwald a Parcines. Percorrendo il sentiero nr. 8 raggiungerete in ca. 4 ore il Rifugio Cima Fiammante (2.259 m s.l.m.). Dietro il rifugio prosegue il sentiero nr. 7, che conduce prima ai Laghi di Tablà (2.667 m) ed in seguito al Passo Rodella (2.808 m). Il percorso dal Rifugio Lodner alla sommità della montagna dura all’incirca 3 ore. Dalla cima si gode un bellissimo panorama sulla Val Venosta e sul Burgraviato. Consigliamo, per sicurezza, un´ attrezzature idonea, scarpe adatte ed eventualmente un caschetto protettivo.

  • Alla reception del Vostro Boutique & Designhotel ImperialArt troverete le principali carte d´escursione


Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK